Archivio News - PROMETEO

22/04/2019 - MUD 2019

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2019 (MUD 2019) con l’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 24 Dicembre 2018 (in S.O. n. 8 alla G.U. del 22 febbraio 2019, n. 45). Il nuovo modello sostituisce integralmente il modello precedente e va presentato entro il 22 Giugno 2019 (e non più il 30 Aprile come da consuetudine), calcolando 120 giorni dalla pubblicazione in G.U. ai sensi della Legge 25 Gennaio 1994 n. 70.

Il provvedimento è composto da un solo articolo e quattro allegati. In particolare, nel primo sono dettagliate le istruzioni per la compilazione del modello, a sua volta suddivise tra:

  1. Soggetti obbligati;
  2. Struttura;
  3. Presentazione;
  4. Comunicazione rifiuti semplificata;
  5. Sezione anagrafica;
  6. Comunicazione rifiuti;
  7. Comunicazione veicoli fuori uso;
  8. Comunicazione imballaggi;
  9. Comunicazione rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  10. Comunicazione rifiuti urbani e assimilati e raccolti in convenzione;
  11. Comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

La comunicazione rifiuti va presentata alla Camera di Commercio territorialmente competente per via telematica (mudtelematico.it), con eccezione dei soggetti per i quali ricorrono contemporaneamente le seguenti condizioni:

  1. Sono produttori iniziali tenuti alla presentazione della dichiarazione per non più di 7 rifiuti;
  2. Producono rifiuti nell’unità locale cui si riferisce la dichiarazione;
  3. Per ogni rifiuto non utilizzano più di 3 trasportatori e più di 3 destinatari finali.

Questi ultimi possono presentare la Comunicazione rifiuti semplificata, esclusivamente via PEC con la seguente procedura:

  • Compilazione della comunicazione inserendo i dati nel portale mudsemplificato.ecocerved.it;
  • Stampa del file .pdf;
  • Firma autografa del file .pdf da parte del dichiarante;
  • Trasformazione della comunicazione cartacea in file .pdf;
  • Invio all’indirizzo comunicazionemud@pec.it di un unico file .pdf comprendente:
  1. Copia della comunicazione rifiuti semplificata firmata dal dichiarante e prodotta da mudsemplificato.ecocerved.it;
  2. Copia dell’attestato di versamento dei diritti di segreteria alla Camera di Commercio territorialmente competente (pari a €. 15,00=);
  3. Copia del documento d’identità del dichiarante (solo se la dichiarazione non è firmata digitalmente).

 

Ogni e-mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione MUD e dovrà riportare il codice dell’ente o impresa dichiarante nel campo oggetto della PEC. Il mittente riceve, sulla sua casella di PEC, una ricevuta di avvenuta consegna (come la ricevuta di ritorno) ed ha dunque la certezza che il suo messaggio è giunto a destinazione.


02/07/2012 - NEWS 187 - Movimentazione manuale carichi: mal di schiena


10/05/2012 - NEWS 186 - I questiti sul decreto 81: quando formare i neoassunti?


02/05/2012 - NEWS 185 - STOP ALL’AUTOCERTIFICAZIONE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI DAL 1° LUGLIO 2012


12/03/2012 - NEWS 184 - Emergenza terremoto: sussidi per la formazione dei bambini


20/02/2012 - NEWS 183 - NUOVE REGOLE PER LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA


23/01/2012 - NEWS 182 - AMIANTO, COS’E’ E COME SI SMALTISCE: INTERESSANTE GUIDA SU RISCHI, INTERVENTI DI BONIFCA E SMALTIMENTO


10/01/2012 - NEWS 181 - PROROGA TERMINE PER SOSTITUZIONE MANIGLIONI ANTIPANICO


09/01/2012 - NEWS 180 "PROROGA ADEGUAMENTO ALBERGHI ALLE NORME PREVENZIONE INCENDI"


09/12/2011 - NEWS 179 "INAIL 183 MILIONI DI EURO DESTINATI ALLE IMPRESE"


15/09/2011 - NEWS 177 "INFORTUNIO PER NON UTILIZZO SCARPE SICUREZZA IN CUCINA"


1 2 3 4 5
Back to Top